mag 26

 bimbi

Registriamo, da anni, una notevole soddisfazione dell’utenza sulle attività per i piccolissimi: Spazio-Gioco e Psicomotricità, servizi  ampliabili se venisse espressa l’esigenza. 

Quanto all’asilo nido, è stato valutato che si tratta di un servizio il cui onere economico sarebbe insostenibile per la nostra amministrazione: da un’ attenta analisi emerge che una struttura di 24 posti, allestita e gestita da privato comporterebbe un onere, per il Comune, di circa 100.000 € all’anno al fine di mantenere le tariffe per l’utenza nell’ordine dei 5/600 € mese.

Vi è però un’alternativa: la Legge Finanziaria 2007 prevede dei servizi per la primissima infanzia denominati Sezione Primavera, rivolti ai bambini da 24 a 36 mesi. L’esperienza è in corso nel nostro Istituto Comprensivo, nel plesso di Candiolo con ottimi risultati. Il servizio è paragonabile a quello del nido, ma è sovvenzionato in modo consistente dal Ministero, in tal modo l’utenza affronta (attualmente) una spesa di circa 2/300 € mese. Si può pensare di attivare l’iter burocratico per tale servizio da svolgere, tra non molto, eventualmente nella attuale Scuola Elementare. Inoltre è emersa la possibilità di istituire sul territorio una sezione di scuola materna pubblica, per l’anno 2009/10. L’ infrastruttura considerata è un edificio esistente sul territorio o un edificio prefabbricato.

Lascia un commento