dic 15

natale_2011_a4_mail

feb 23

birthday21

Da VINOVO MESE di Gennaio 2011

VINOVO MESE E PIOBESI, 15 ANNI INSIEME

Correva l’anno 1996, quando comparve sulle colonne di Vinovo Mese una pagina dedicata a Piobesi, con tre articoli di debutto: il primo parlava dello sportello Informagiovani, il secondo della fresca istituzione del Gruppo di Protezione Civile piobesina e il terzo era… già allora, le Notizie Flash, brevi resoconti delle attività del Comune.
Proprio la rubrica Notizie Flash è ancora oggi fra le più assidue, nei tre lustri che i sostenitori piobesini hanno trascorso con le notizie di Vinovo Mese.
Durante le passate feste natalizie ho ricevuto un bel complimento da una signora settantenne, sostenitrice della “prima ora”, fin dal ’96: questa persona mi ha infatti detto: “…grazie, perché da tanto tempo ci date la possibilità di conoscere tante cose che dal Comune altrimenti non avremmo la possibilità di sapere!”
Penso che questo sia uno degli attestati più belli che si possano ricevere: alla signora settantenne e agli oltre 100 sostenitori piobesini desidero dire un grazie sincero e rinnovare un impegno che è stato finora una passione e che ancora lo sarà in futuro, nell’interesse di tutti i lettori.
Un grazie va anche a Maria Delfina Oddenino, che dal negozio di articoli per la casa di corso Italia, è da tanti anni il punto di riferimento per i rinnovi delle tessere associative. E poi un grazie grande va a tutti coloro che con moto spontaneo mandano alla nostra redazione contributi e articoli: Associazioni, cittadini, lettori e sostenitori.
Infine un grazie sincero va a coloro che curano, o hanno curato in passato la distribuzione, casa per casa, del mensile: Costanzo Becchio e Claudio Gariglio, ma anche gli “emeriti” Davide Chiriotto e Giovanni Luisetto. E per chiudere grazie ai lettori critici: coloro che in forma silenziosa ma assidua aiutano la redazione a correggere il tiro degli articoli, a individuare le notizie più interessanti, per rendere il mensile sempre attraente, limpido e sincero.


Un anniversario è sempre un anniversario ma al di là delle auto-celebrazioni proponiamo alcune riflessioni su questa presenza editoriale nel nostro territorio.
Vinovomese è una “testata politica” e trova la sua (sacrosanta) collocazione nell’ambito di un confronto politico. Si rivolge al panorama locale con notizie e rubriche a questo dedicate, ma non di rado emergono interventi di ampio respiro (ambiente, etica politica ecc.) che elevano i toni.
La “redazione piobesina” vola un po’ più basso. Gli interventi esprimono frequentemente velleità personali (a volte espresse in modo quasi rabbioso) ove scarseggia un autentico respiro politico e raramente strutturate su questioni di principio, forse l’iniziativa è nata con buone intenzioni ma il livello attuale è evidente. I contenuti sono quasi sempre autoreferenziali rispetto al Gruppo Politico (siamo al terzo…) che di volta in volta siede in Consiglio Comunale a Piobesi.
Se in questa Amministrazione fosse presente ufficialmente una formazione riconducibile ad un dato partito politico di riferimento non ci sarebbe nulla da eccepire, ma così non è.
Guardando le firme in calce ai 15 anni di articoli a chi non viene il dubbio che questa “rubrica piobesina” in realtà sia al servizio di una persona che”se la canta e se la suona a piacimento”?
A che titolo si sia esercitato questo diritto è una bella domanda.
Le auliche parole che concludono l’articolo citato assumono poi una vena di involontaria e amara comicità: si ringraziano i lettori critici che offrono il loro contributo “…per rendere il mensile sempre attraente, limpido e sincero”…
Vuol forse dire che ogni tanto scappa qualche bugia? A queste qualità bisognerebbe sempre tendere, per essere credibili, indipendentemente dal contributo dei lettori.
Non importa, festeggiamo pure questo quindicennio che allo scrivente ha insegnato tanto…
La nostra cara Nazione celebra con dignità i suoi 150 fatti di luci e ombre, ma in questo caso non sembrano 15 anni di cui andare fieri.

Fulvio Bussano

apr 10

pasqua1

Il gruppo Continuità e Rinnovamento porge i più sinceri auguri di una serena Pasqua a tutte le piobesine e i piobesini.